Carnevale, su e giù per l’Italia delle tradizioni

Da Venezia a Viareggio, passando per Acireale e Putignano, ecco una carrellata degli appuntamenti più belli e particolari del nostro Paese…

Carnevale vecchio e pazzo. «Carnevale vecchio e pazzo/s’è venduto il materasso/per comprare pane, vino/tarallucci e cotechino» (Gabriele D’Annunzio).

Manifestazioni per tutti i gusti. Il Carnevale è una delle feste più amate, soprattutto dai bambini. Su e giù per l’Italia è possibile scegliere tra svariate manifestazioni, da quelle più tradizionali e conosciute nel mondo (Venezia, Viareggio, Ivrea) a quelle più piccole e meno gettonate, ma anch’esse da non perdere.

A caccia di eventi. Per organizzare qualche giorno di vacanza e cogliere l’essenza del Carnevale, un buon punto di partenza per scegliere la meta è il sito CarnevaleItaliano.it. Basta cliccare sulle regioni per avere una panoramica aggiornata degli eventi.

Venezia 2012. Dal 4 al 21 febbraio si svolge il celebre Carnevale di Venezia. Il momento clou della manifestazione è il “Volo dell’angelo”, in cui un ospite segreto “volerà” dal campanile di San Marco al Gran Teatro, domenica 12 febbraio alle 11. Per assistere in prima fila è possibile acquistare i biglietti per la platea al costo di 25 euro. Il sito ufficiale ha, inoltre, un motore di ricerca dal quale prenotare l’albergo.

Quanto costa arrivare a Venezia. Per chi preferisce l’aereo, Alitalia offre sconti e promozioni a chi viaggia tra il 1° febbraio e il 24 giugno 2012. Prenotando in anticipo, il volo Roma-Venezia costa 44 euro. In treno, invece, grazie alla tariffa Mini di Trenitalia (prenotando sempre in anticipo) un biglietto da Milano a Venezia parte da 9 euro.

Carnevale a Viareggio. Il 5, 12, 19, 21 e 26 febbraio e il 3 marzo si svolge il Carnevale di Viareggio, in provincia di Lucca. Oltre alla sfilata dei carri allegorici in cartapesta, da non perdere le “Feste rionali”, «l’anima più genuina del Carnevale di Viareggio. I quartieri della città trasformano le proprie strade e piazze in palcoscenico». Ecco un esempio di pacchetto turistico presente sul sito ufficiale della manifestazione: un giorno a 99 euro comprende hotel 3 stelle nel centro di Viareggio, drink di benvenuto, trattamento di pensione completa con bevanda ai pasti, biglietto di ingresso alla sfilata dei carri, visita guidata alla “Cittadella del Carnevale”. Come raggiungere Viareggio: costo del biglietto aereo Roma-Pisa (a 22 km da Viareggio) da 59 euro in promozione (prenotando in anticipo); Milano-Pisa da 71 euro; in treno, linee ferroviarie Ventimiglia-Torino-Genova-Pisa-Firenze-Roma, Genova-Parma-Bologna e Livorno-Milano.

A Ivrea munirsi di Berretto. Un altro dei Carnevali tipici del nostro Paese è quello di Ivrea, in provincia di Torino, famoso soprattutto per la battaglia con le arance, che ricorda la ribellione del popolo alla tirannia. La battaglia viene rappresentata dal popolo (gli arancieri a piedi sprovvisti di protezione) che combatte contro le armate del feudatario (tiratori su carri trainati da cavalli, che hanno protezioni e maschere) a colpi di arance. In segno di partecipazione alla festa, cittadini e visitatori indossano, a partire da giovedì grasso, il “Berretto Frigio”, un cappello rosso a forma di calza che indica l’adesione alla rivolta, così come nella Rivoluzione francese. L’evento si svolgerà domenica 19 e l’ingresso costa 5 euro, esclusi i bambini sotto i 12 anni e i residenti. Come arrivare a Ivrea: in autostrada A4, A5 e A26; in treno linea ferroviaria Torino-Aosta (4,80 euro il regionale da Torino); dall’aeroporto di Torino (a circa 40 km) prendere un taxi o un treno (con frequenza ogni 30 minuti) dalla vicina stazione di Torino Caselle.

Pioggia di dolciumi a Fano. A Fano, in provincia di Pesaro e Urbino, si svolge il Carnevale più antico d’Italia, «bello da vedere, dolce da gustare: carri allegorici, mascherate, musica, e quintali e quintali di dolciumi per uno spettacolo unico e indimenticabile». Domenica 12 e 19, infatti, come già domenica 5, a partire dalle 15, ci sarà la sfilata dei carri allegorici con il getto di 200 quintali di dolciumi. Come raggiungere Fano: aeroporto di Falconara, a 40 km circa; autostrada A14; linee ferroviarie Milano-Lecce e Ancona-Bologna.

Il Carnevale ecosostenibile a pedali. A Putignano, in provincia di Bari, il Carnevale si svolge all’insegna della mobilità sostenibile: «Due carri trainati da biciclette e 4 postazioni di bike sharing attive con 10 bici ciascuna, mascherate anch’esse da cavalli, che potranno essere noleggiate durante le giornate delle sfilate per trasmettere un invito al cambiamento e ad esserne parte attiva». Per la prima volta, le biciclette prendono il posto dei trattori nel trainare i carri allegorici, ma non solo: anche gli elementi che li compongono e l’energia per illuminare le maschere sono alimentati grazie a manovelle ricavate da vecchie biciclette. Come arrivare a Putignano: in macchina la SS 100 sia da Bari che da Taranto e la SS 16 sia da Foggia che da Lecce.

Piccoli eventi, ma originali. La scelta tra gli eventi legati al Carnevale in Italia è svariata. Ecco qualche consiglio per una manifestazione più piccola, ma altrettanto originale:

-       Acireale, in provincia di Catania. Insieme alla sfilata dei carri allegorici, è da segnalare quella dei “carri infiorati”: per comporre i soggetti, al posto della cartapesta, vengono utilizzate decine di migliaia di fiori. Come arrivare ad Acireale: in macchina, A18 Messina-Catania; in treno, stazione di Acireale; in aereo, “Fontanarossa” di Catania;

-       Cento, in provincia di Ferrara. È definito il “Carnevale d’Europa” ed è uno dei più antichi di tutto il mondo. Dal 1993, è gemellato con quello di Rio de Janeiro: il carro vincitore si aggiudica la possibilità di sfilare e rappresentare Cento, unico Carnevale al mondo, alla Notte dei Campioni al Sambodromo di Rio. Inoltre, durante le sfilate, vengono lanciati oggetti e gadget, come palloni, materassini gonfiabili, giganteschi pupazzi di peluche, caramelle, cioccolatini ecc. Come arrivare a Cento: aeroporto di Bologna, a circa 34 km; in treno stazioni di Bologna, Modena, Ferrara e San Pietro In Casale; in autostrada A1, A13 e A22.

Quest’anno la mia maschera sarà… Se non si è ancora deciso quale sarà il travestimento di Carnevale, sul web esistono diversi siti in cui poter noleggiare o acquistare la maschera che si preferisce. Alcuni esempi:

-       Il sarto del Carnevale: vende e noleggia costumi di ogni tipo (Carnevale, d’epoca, storici, ecc.);

-       Carnevaleria: offre costumi e vestiti di Carnevale per feste a tema, discoteche, rievocazioni storiche ecc. I prezzi del noleggio vanno da 20 a 60 euro (+cauzione);

-       Falpalà: permette di acquistare e affittare maschere, costumi di Carnevale, vestiti storici, ecc. I prezzi per un noleggio standard di 3/4 giorni variano in base all’abito scelto e vanno da 40 a 250 euro.

redazione


6
0
0
0
 
0

6