Amazon Dash Button, cos’è e quanto costa

I pulsanti connessi alla rete wifi permettono di ordinare all’istante i prodotti su Amazon quando stanno per finire. Ecco come funzionano

È sbarcato anche in Italia il “pulsante magico” di Amazon riservato ai clienti Prime: Amazon Dash Button, che finora era stato disponibile solo negli Stati Uniti. Si tratta di un bottone di plastica connesso al Wi-Fi che si usa per ordinare a domicilio il prodotto a cui è associato. Al momento i prodotti resi disponibili sono quelli per cui le persone dimenticano spesso di fare rifornimento, ma sono indispensabili nel momento del bisogno: pasta, caffè, biscotti e poi prodotti come detersivi, lamette, carta igienica, assorbenti, preservativi e pannolini. Non è tutto: presto arriverà anche Amazon Replenishment, che eliminerà anche il bisogno del pulsante fisico. Ecco come funziona Amazon Dash Button, quanto costa e come ordinarlo.

26 marchi, infiniti prodotti. I pulsanti hanno le dimensioni di circa 5x2x1 cm con un adesivo e un gancio rimovibile sul retro che permette di attaccarli e riposizionarli su qualsiasi superficie: lavatrice, frigorifero, pensili, piastrelle, ecc. Esistono al momento 26 pulsanti, uno per ogni marchio. I diversi prodotti vengono associati al marchio durante la configurazione del pulsante: per fare un esempio, con il bottone Barilla non si ordina solo la pasta ma anche i sughi. I marchi disponibili al momento sono: Dash, Fairy, Ace, Finish, Gillette, Scottex, Scottonelle, Barilla, Mulino Bianco, Caffè Vergnano e Pellini, Durex, Kleenex, Lines, Lines Specialist, Tampax, Huggies e Pampers, Rexel, Play-Doh, Nerf, Scholl, Nobo, GBC, Derwent.

Ordinare e configurare Amazon Dash Button. I pulsanti sono disponibili per i clienti Amazon Prime, il programma fedeltà di Amazon che, tra le altre cose, offre sconti e consegne rapide gratuite. Ogni bottone costa 4,99, ma sul primo ordine viene offerto uno sconto dello stesso importo, quindi la spesa risulterà pari a zero. Quando si riceve Amazon Dash Button, occorre configurarlo per associarlo a un prodotto, tramite l’app dedicata, disponibile per Android e iOS. Premendo il pulsante, parte l’ordine per il prodotto scelto. Una volta premuto, l’indicatore diventa verde se l’ordine è andato a buon fine, o rosso se non è stato effettuato. In più, si riceverà una notifica sull’app, dove è sempre possibile modificare o cancellare l’ordine. Dash Button non effettua ulteriori acquisti fino a che l’ordine precedente non è stato consegnato, indipendentemente da quante volte si preme il pulsante. È possibile comunque abilitare gli ordini multipli sull’app. Per configurare Amazon Dash Button, basta premere il bottone per circa 6 secondi, aspettare che lampeggi la luce blu e quindi selezionare la propria rete Wi-Fi. Si può scegliere se salvare la password della propria rete Wi-Fi sulla app di Amazon o no. Una volta collegati alla rete, si preme su Continua, si seleziona il prodotto a cui associare il Dash Button e quindi verificare i dati di spedizione e pagamento. Con l’app è sempre possibile monitorare gli ordini e anche riconfigurare il pulsante associandolo a un altro prodotto.

In arrivo anche Amazon Replenishment. Il futuro di Amazon è però Replenishment, il servizio cloud che consente ai dispositivi elettronici casalinghi di diventare strumenti capaci di ordinare in automatico gli articoli da Amazon. Così non si dovrà più neanche ricordare di premere il pulsante: quanto le scorte stanno per finire, ci penseranno i dispositivi connessi alla propria rete casalinga, dal router al frigorifero. Beko, Samsung e Whirlpool sono tra i produttori al lavoro sulla nuova funzione.

 

redazione


215
0
2
0
 
0

217