5 strumenti tech salva-vacanza

Anche in vetta siti e applicazioni possono aiutare a risparmiare tempo e denaro e mettere uno stop agli imprevisti.

Anche per quest’anno gli italiani hanno scelto di trascorrere le vacanze di Natale in montagna. Rispetto al 2014 le prenotazioni sono in crescita, e– secondo un rapporto Booking.com e Casevacanza.it – segnano un incremento del 20%. Agli hotel, prosegue la ricerca, si continuano a preferire case vacanze e b&b, soluzioni che permettono un risparmio medio del 35%. Sul web ci sono moltissime applicazioni e siti che permettono di evitare quegli inconvenienti fastidiosi che possono rovinare la villeggiatura: ecco quali scaricare.

1. App per salvare biglietti e itinerari. Disponibile per iOS, Android, Windows Phone e Blackberry, gratis, Tripit è un assistente di viaggio completo e utile per chi, durante le vacanze, si muove tra più mete. Tripit raccoglie lo scambio di email scritte e ricevute per confermare spostamenti e prenotazioni e offre un’agenda dettagliata di date e orari da rispettare.

2. Siti per affittare sul posto passeggini & co. In tutte le principali città italiane ed europee ci sono servizi di noleggio di passeggini, seggiolini, culle, indispensabili per chi si sposta con i bambini. Prenotando in tempo su babyguest.com e babybrum.com questi accessori si possono ricevere in aeroporto o in hotel. Per i lunghi viaggi aerei invece sono le stesse compagnie a mettere disposizione la vasinet, la culla a bordo per i neonati.

3. Spesa pronta all’arrivo. Invece di riempire la valigia con ciò che può servire, appesantendo il bagaglio, si può chiedere alla reception dell’hotel o del b&b di fare la spesa. Se la vacanza è in Italia, invece, la spesa si può fare online prima di partire per farsela recapitare a destinazione: tra i diversi siti a disposizione degli utenti c’è anche cliccaeritira.it, che permette di ricevere gli acquisti nel posto che si preferisce o di ritirarli nel punto vendita più vicino.

4. Dritte per orientarsi. Tenere presente che Google Maps, app molto utilizzata anche quando si è in viaggio, funziona anche offline. Per usarla, basta cliccare “salva mappa offline” nel menu e seguire le istruzioni. Se si va all’estero e non si ha molta dimestichezza con le lingue straniere, scaricare Google Translate. Altra dritta, accorpare le informazioni più utili: l’orario del volo, l’indirizzo dell’albergo, i codici di prenotazione: aprire le mail per cercarli fa sprecare tempo e batteria. Meglio incollare tutto in una pagina dell’app notes. Social, giochi, applicazioni varie: spesso li si apre per abitudine o inavvertitamente, consumando così la durata della batteria. Per evitare questo inconveniente, creare una cartellina ad hoc e tenere tutte le social app al suo interno.

5. L’app meteo per stare sicuri sulla neve. Ideata dal corpo forestale dello Stato, gratis e disponibile per Apple e Android, Meteomont dà costantemente consigli per la sicurezza in montagna. Quest’app, in pratica, mette a disposizione bollettini neve e valanghe tradotti in sei lingue, informazioni sulle nevicate in corso con relativa intensità, dimensioni di eventuali valanghe ecc.

6. Google Maps, app molto utilizzata anche quando si è in viaggio, funziona anche offline. Per usarla, basta cliccare “salva mappa offline” nel menu e seguire le istruzioni. Altra dritta, accorpare le informazioni più utili: l’orario del volo, l’indirizzo dell’albergo, i codici di prenotazione: aprire le mail per cercarli fa sprecare tempo e batteria. Meglio incollare tutto in una pagina dell’app notes.

7. L’app per stare sicuri. Ideata dal corpo forestale dello Stato, gratis e disponibile per Apple e Android, Meteomont dà costantemente consigli per la sicurezza in montagna. Quest’app, in pratica, mette a disposizione bollettini neve e valanghe tradotti in sei lingue, informazioni sulle nevicate in corso con relativa intensità, dimensioni di eventuali valanghe ecc.

redazione


533
0
1
1
 
0

535