I 5 migliori smartphone & tablet low-cost dal Mobile World Congress

Dalla fiera dell’elettronica dedicata a cellulari & co. di Barcellona, i device più nuovi e completi da acquistare senza spendere una fortuna.

  • Blade V7 e V7Lite. Prodotti dalla cinese ZTE, arriveranno dopo l’estate.

    Blade V7 e V7Lite. Prodotti dalla cinese ZTE, arriveranno dopo l’estate.

  • U Feel e U Feel Lite di Wiko. Nei negozi in primavera.

    U Feel e U Feel Lite di Wiko. Nei negozi in primavera.

  • Acer Liquid Zest. Perfetto per chi ama la fotografia.

    Acer Liquid Zest. Perfetto per chi ama la fotografia.

  • 70 Oxygen, 80 Oxygen e 101b Oxygen. Prodotti dalla francese Archos.

    70 Oxygen, 80 Oxygen e 101b Oxygen. Prodotti dalla francese Archos.

  • MateBook di Huawei.  Garantisce 9 ore di autonomia.

    MateBook di Huawei. Garantisce 9 ore di autonomia.


Si è da poco chiuso il Mobile World Congress, la più grande fiera mondiale di telefonia mobile che ha visto schierati tutti i big del settore a Barcellona per mostrare i loro nuovi device. Tra tablet e smartphone, sono tanti i prodotti a prezzo piccolo e di buona qualità, che vedono i produttori francesi, come Archos e Wiko, contendersi una fetta di mercato finora dominata dai cinesi, soprattutto Huawei. Ecco alcuni tra i migliori device low cost visti al Mobile World Congress.

1. I nuovi smartphone per connettersi con l’LTE. A Barcellona la cinese ZTE ha presentato al pubblico europeo i due ultimi smartphone della gamma Blade, che negli oltre 50 paesi in cui è già disponibile ha venduto 30 milioni di pezzi. Si chiamano Blade V7 e V7Lite e sono molto simili tra loro. Blade V7 ha la scocca in metallo (disponibile nelle combinazioni bianco-argento, nero-argento e rosa), dimensioni contenute (146 x 72,5 x 7,5 millimetri), uno schermo da 5,2 pollici, risoluzione Full HD, memoria interna da 16 GB e un obiettivo da 13 megapixel. Il sistema operativo è Android Marshmallow (cioè la versione più aggiornata del sistema operativo Google), la batteria è da 2500 mAh e per connettersi sfrutta l’LTE (acronimo di “Long Term Evolution”, indica una rete che va fino a 4 volte più veloce della 3G), GPS, WiFi, Bluetooth 4.0. Blade V7 arriverà a giugno in Germania e Spagna e poco dopo nel resto del mercato europeo a un prezzo di circa 250 euro. Poco più costoso – ma ancora non ci sono indicazioni precise – sarà Blade V7 Lite, smartphone che rispetto al V7 ha anche un lettore per le impronte digitali posto sul lato posteriore che consente di sbloccare il dispositivo, navigare sul web e lanciare in modo rapido tutte le applicazioni.

2. Gli smartphone low cost per i giovani. La francese Wiko ha presentato tre modelli dal design accattivante che strizza l’occhio ai più giovani: U Feel, U Feel Lite e Fever Special edition. Tutti e tre sono dotati di una tecnologia per il riconoscimento selettivo delle impronte digitali: in pratica, è possibile associare a ogni impronta una specifica applicazione o azione, così da eseguire con un semplice tocco operazioni che richiederebbero molti passaggi, e bloccare l’accesso ai propri dati sensibili spostandoli all’interno di uno spazio privato a cui solo il proprietario del dispositivo potrà accedere. In vendita da maggio, si potranno acquistare a partire da 179 euro. Colori accesi, design elegante, display da 5 pollici con risoluzione Hd, U Feel e U Feel Lite differiscono nella ram, di 3 GB nel primo e di 2 nel secondo. A Barcellona Wiko ha presentato anche la Special Edition del Fever, smartphone che ha venduto già 8 milioni di pezzi sul mercato europeo. Dual sim, questa special edition ha un display da 5,2 pollici, una memoria di 32 Gb e un’interfaccia con funzionalità che permettono per esempio di accedere con un solo gesto ai contatti e alle applicazioni preferite. Potremo acquistarlo in Italia a partire da maggio al prezzo di 249,90 euro.

3. Lo smartphone per chi ama la fotografia. Acer Liquid Zest associa un prezzo molto competitivo (109 euro) ad alte prestazioni per le immagini. Ideale per gli appassionati di social media, fotografia e multimedialità, ha sistema operativo Android Marshmallow, display da 5 pollici con risoluzione HD (1280×720 pixel), fotocamera da 8 megapixel posizionata sul retro della scocca, sensore frontale da 5 megapixel, connessione Wi-Fi, GPS e Bluetooth. Disponibile in due colorazioni (“nero mezzanotte” e “bianco giorno”), Liquid Zest sfrutta il modulo LCD per ridurre i riflessi e migliorare la leggibilità in pieno giorno e la tecnologia Bluelight Shield, che consente agli utenti di controllare la quantità di luce blu utilizzata per visualizzare un’immagine. In Italia da maggio, Acer Liquid Zest costerà 109 euro, mentre a 149 euro sarà disponibile una versione con connettività 4G.

4. I mini tablet dal prezzo ancora più mini. A Barcellona la francese Archos ha presentato tre tablet che arricchiscono la gamma di tavolette della serie Oxygen, 70 Oxygen, 80 Oxygen e 101b Oxygen. Come si intuisce dai nomi, i modelli hanno display da 7, 8 e 10,1 pollici. Le uniche differenze sono la diagonale dello schermo, la capacità della batteria (3.000, 4.500 e 6.000 mAh) e le dimensioni (186x106x8 mm, 208x120x8 mm e 260x160x8 mm). Le altre specifiche, invece, sono le stesse: 2 GB di RAM, 16 GB di memoria flash, fotocamere da 5 e 2 megapixel, connettività WiFi, Bluetooth 4.0, GPS e micro USB 2.0, caratteristiche che, secondo la casa produttrice, possono soddisfare gli utenti che usano il tablet per app, giochi e film. I nuovi modelli della serie Oxygen saranno disponibili dal mese di maggio. I prezzi sono 99,99 euro (7 pollici),129,99 euro (8 pollici) e 179,99 euro (10,1 pollici).

5. Il tablet professionale per i designer. Un po’ tablet e un po’ laptop, MateBook, l’ibrido di Huawei è il dispositivo pensato per lavorare in mobilità. Tante le caratteristiche per i professionisti in movimento: per prima cosa la batteria che garantisce nove ore di uso in autonomia, la custodia che mette insieme tastiera e touchpad, e il pennino (“MatePen”) a 2048 livelli di pressione (che assicurano la massima naturalezza nel disegno e nell’illustrazione: ogni gesto sul piano, anche il più impercettibile, risulterà fedele sullo schermo). Dotato di uno schermo multi touch da 12 pollici con altissima risoluzione (2160 x 1440), sottilissimo (6,9 millimetri come l’iPad), MateBook è anche super leggero (640 grammi contro i 713 dell’iPad). MateBook sarà disponibile nei colori champagne gold e space silver con prezzi a partire da 799 euro per la versione con 128 GB di memoria e 4GB di RAM, fino a 1799 euro per avere 512 GB di memoria e 8GB di RAM.

 

 

 

 

 

 

DAVIDE CAPROTTI
passionetecnologica.it
Davide Caprotti


235
0
0
2
 
0

237