5 Google app utili che non conoscete

Dal taccuino intelligente alla stampa con lo smartphone, passando per forum e promemoria, sveliamo le app alternative di Google.

Quando diciamo Google pensiamo subito al motore di ricerca utilizzato tutti i giorni per le nostre indagini online e  al servizio di posta elettronica Gmail. Eppure l’azienda statunitense offre una serie di app e servizi accessori – gratuiti – che facilitano la vita di tutti i giorni, a casa o sul lavoro. Scopriamoli insieme.

Google Keep per le tue note. Prendere appunti, fare la lista della spesa, annotare indirizzi o semplici promemoria, ovunque ci si trovi, utilizzando lo smartphone, il tablet o il pc: questa è la missione di Google Keep. L’app è gratuita e consente di scrivere note sul proprio dispositivo sincronizzandole su tutti gli altri tramite il proprio account Google. Keep è intelligente e possiede caratteristiche davvero interessanti come la possibilità di aggiungere immagini, note vocali o promemoria basati sul tempo, cioè su data e ora del reminder, o sul luogo, utili per esempio per visualizzare la lista della spesa una volta raggiunto il supermercato. Keep è compatibile con iOS, Android e tramite l’app per il browser Chrome può essere utilizzata anche su PC.

Cloud Print per stampare sempre e ovunque. Google rivoluziona il concetto di stampante locale con quello di periferica internet. Le stampanti compatibili con la tecnologia Google Cloud Print (trovate l’elenco in questa pagina), possono essere configurate per poter ricevere stampe da ogni luogo del pianeta, lanciate da noi stessi o da persone autorizzate. La configurazione del servizio è semplice: basta aprire il browser, collegarsi alla pagina di configurazione della propria stampante, accedere al menu Google Cloud Print Services e registrare il dispositivo con il proprio account Google. Al termine dell’operazione sarà possibile installare l’app sul proprio dispositivo mobile per usufruire del servizio. L’app evolve il concetto di stampante di rete: finora utilizzata unicamente all’interno delle mura aziendali o domestiche, con Cloud Print la stampante in rete consente di stampare i documenti da ogni luogo e da tutti i dispositivi, smartphone compresi. Se ci troviamo a duecento chilometri da casa, potremo utilizzare Cloud Print per stampare una mail o una fotografia sulla stampante della nostra abitazione.

Google Books la biblioteca online. Google Books è una vera e propria biblioteca elettronica, ricca di volumi digitalizzati, consultabili online. Per utilizzare il servizio dal computer è sufficiente accedere al sito ufficiale Google Books, e iniziare la ricerca dei volumi tramite il motore di ricerca integrato. I testi più datati e non coperti da copyright potranno essere consultati gratuitamente direttamente nel browser o scaricati in formato PDF per una consultazione più pratica, per tutti gli altri si potrà invece visionare qualche pagina di anteprima del libro per poi decidere di acquistarlo direttamente sullo store Google Play. Tramite l’app Play Libri si potranno consultare e-book o loro anteprime direttamente dal proprio smartphone o tablet.

Google Remote Desktop, per collegarsi a distanza. Tramite questa app per il browser Google Chrome è possibile accedere al pc dell’ufficio da casa o viceversa e comunque utilizzare da remoto un computer tramite la rete internet. Chrome Remote Desktop permette di collegarci al pc di casa o a quello di altri per recuperare documenti o fare assistenza tecnica remota come con l’applicazione TeamViewer. Il programma è compatibile con Windows, OS X e Linux e per utilizzarlo è sufficiente installare l’app Chrome Remote Desktop su tutti i computer, smartphone o tablet con cui si vuole creare il collegamento. Una volta installata l’app sui dispositivi da utilizzare (di origine e di destinazione) potremo avviare il collegamento utilizzando il codice pin (di almeno sei cifre) impostato in precedenza per proteggere il dispositivo di destinazione.

Google Groups per aggiornarsi con i forum. Con questa app è possibile creare o sfogliare gruppi di discussione di svariati argomenti, condividendo informazioni e interagendo con altre persone che hanno passioni e hobby simili ai nostri. Sulla pagina Google Groups è possibile creare nuovi gruppi specificando principalmente il nome, la tematica e la tipologia. I gruppi possono essere pubblici, liberamente consultabili, o privati (in questo caso occorre un invito per accedere e postare contenuti). La ricerca degli argomenti dei vari forum è molto semplice e consente di selezionare la categoria e la lingua, visualizzando elenchi di risultati mirati e liberamente accessibili. Google Groups è spesso utilizzato dalle aziende per pubblicare gruppi di supporto e interazione con i propri clienti.

DAVIDE CAPROTTI
passionetecnologica.it
Davide Caprotti


448
0
2
7
 
0

457