5 food app in vista dell’expo 2015

Con l’Esposizione universale alle porte il cibo è sempre più protagonista. Ecco le migliori applicazioni per prenotare ristoranti, conoscere ricette, fare food sharing.

  • 1.	expo worldrecipes, il ricettario partecipativo.

    1. expo worldrecipes, il ricettario partecipativo.

  • 2.	FeedMe, food sharing all’italiana.

    2. FeedMe, food sharing all’italiana.

  • 3.	Foodspotting, l’Instagram del cibo.

    3. Foodspotting, l’Instagram del cibo.

  • 4.	Quandoo e MiSiedo, app per “Quandoo la fame chiama”.

    4. Quandoo e MiSiedo, app per “Quandoo la fame chiama”.

  • 5.	Guida Michelin, ora anche in versione app.

    5. Guida Michelin, ora anche in versione app.


Il conto alla rovescia per l’inizio dell’expo è partito: oltre all’app ufficiale, con cui tenere sotto controllo news, aggiornamenti, eventi organizzati in tutte le città italiane, ci sono moltissime applicazioni dedicate al protagonista dell’Esposizione universale, il cibo, che possono tornare utili a chi decide di visitare l’evento milanese e.non solo.

  1. expo worldrecipes, il ricettario partecipativo. expo worldrecipes è un ricettario globale, disponibile in italiano e in inglese, costruito grazie al contributo di food blogger, chef e associazioni internazionali, che mette a disposizione ricette di tutto il mondo divise per categorie. L’app permette di creare liste di preferiti, dove salvare i piatti da sperimentare a casa, e liste della spesa, che consentono di accedere all’elenco degli ingredienti da acquistare per cucinare il piatto scelto. L’app permette anche di conoscere l’apporto nutrizionale degli ingredienti e l’impatto ambientale. expo worldrecipes  può essere scaricata gratuitamente dal sito ufficiale.
  2. FeedMe, food sharing all’italiana. Il I maggio, nel giorno d’apertura dell’expo, sarà lanciata FeedMe, la prima app di food sharing tutta italiana. Quest’applicazione punta a mettere in contatto chi offre un posto a tavola con chi desidera cibo e compagnia. Padroni di casa e invitati devono registrarsi, chi prepara il pranzo o la cena segnala il giorno in cui desidera ricevere gli ospiti, quanti posti ha e che cosa cucinerà. La quota di partecipazione, stabilita in anticipo, serve a coprire i costi delle materie prime.
  3. Foodspotting, l’Instagram del cibo. Foodspotting è il social network che permette di fotografare il cibo e di condividerlo online. Con Foodspotting si entra in contatto con altri appassionati di gastronomia e si può sapere in tempo reale quanti hanno consigliato un certo ristorante. A seconda dei gusti, la social app segnala in quali ristoranti della zona (o di un posto che si desidera visitare) si possono trovare i piatti preferiti. Il download è gratis dal sito ufficiale.
  4. Quandoo e MiSiedo, app per “Quandoo la fame chiama”. Servizio online di prenotazione ristoranti, l’app di Quandoo è disponibile in 8 lingue e permette di prenotare un tavolo dal cellulare senza costi aggiuntivi. Disponibile per smartphone iOS e Android, l’applicazione guida l’utente nella ricerca attraverso quasi 5.500 locali in moltissime città d’Italia. I risultati possono essere filtrati in base al tipo di cucina o alla zona: è anche possibile visualizzare le offerte speciali in corso. Prenotazioni e recensioni permettono di accumulare punti che possono essere convertiti in voucher sconto. Ha funzioni molto simili anche miSiedo.com, sito che permette di prenotare il ristorante in pochi minuti. La ricerca può essere effettuata per nome del locale, ora, numero di coperti ma anche in base al tipo di cucina e alla fascia di prezzo. MiSiedo garantisce conferma istantanea e permette di modificare e cancellare la prenotazione fino a un’ora prima.
  5. Guida Michelin, ora anche in versione app. Da qualche mese, per la prima volta nella sua storia, è disponibile, gratis, l’app della famosa guida Michelin. Grazie a questa applicazione si può accedere all’elenco dei ristornati segnalati dalla guida cartacea, commentare e condividere opinioni con altri utenti. Il database offre le recensioni degli ispettori, i servizi e le strutture presenti, i commenti degli internauti, le foto. La ricerca si può fare per città, indirizzo, dintorni, prezzo, tipo di cucina, nome del ristorante, stelle ecc. Per condividere le proprie esperienze basta registrarsi a “Il mio account Michelin”, che permette di scrivere un commento, caricare le proprie foto e creare il taccuino d’indirizzi preferiti.
redazione


249
4
0
2
 
0

255