5 consigli per scegliere un tablet perfetto

Le nostre dritte per sceglierlo bello e leggero ma anche veloce e adatto alle nostre esigenze.

Il mercato dei tablet offre molti modelli con  caratteristiche tecniche adatti per esigenze diverse.  Ecco cosa tenere in considerazione per  acquistare un nuovo modello tenendo presente le  situazioni di maggior utilizzo di questi dispositivi.

1. Guardare film come in tv. Per definirsi tablet, un dispositivo deve essere dotato di schermo di grandi o medie dimensioni in proporzione a quello di smartphone e phablet. Come per i telefonini, la qualità grafica di questi dispositivi è rappresentata dalla risoluzione del display, dal numero dei punti per pollici e dalla tipologia dei materiali. Gli appassionati di cinema dovrebbero acquistare un dispositivo in grado di primeggiare in quanto a fedeltà cromatica e contrasto. La luminosità dello schermo dovrà essere eccellente anche sotto l’intensità della luce diretta del sole. Il consiglio generale è quello di testare in prima persona un dispositivo prima di acquistarlo poiché le caratteristiche hardware non rappresentano sempre la garanzia assoluta di qualità. Il rischio di comprare un tablet con display super tecnologico di tipo Quad HD o 2k e poi ritrovarsi con immagini poco luminose e colorate potrebbe non essere una rarità. Infine le dimensioni del video, per godersi appieno un film sarà utile acquistare una prodotto da almeno 10 pollici tralasciando tagli inferiori.

2. Lavorare senza rimpiangere il PC. Fortunatamente i market di iPad, Android e Microsoft sono ricchi di app che consentono di lavorare con il proprio tablet. Pur essendo il pezzo forte di questi prodotti, il display touchscreen non è sempre indicato per lavori quotidiani quali scrittura di lunghi testi, modifica di fogli di calcolo o creazione di tabelle. In questi casi sarà meglio munirsi di una tastierina esterna bluetooth, disponibile per tutti i dispositivi a vario prezzo. Per sfruttare appieno le potenzialità lavorative del dispositivo sarà opportuno optare per schermi di almeno 10 pollici con processore veloce e una memoria capiente per poter contenere tutti i nostri lavori. Se si opera spesso in viaggio è preferibile acquistare un tablet con modulo 3G/4G integrato per rimanere sempre connessi.

3. Filmare e scattare foto di qualità. I tablet non sono famosi per la qualità delle fotocamere integrate. Spesso i produttori si concentrano più su altri elementi del dispositivo a discapito della parte fotografica. Il rischio è quindi quello di portarsi a casa un prodotto che non sia in grado di scattare foto di qualità accettabile. Meglio scegliere un dispositivo con fotocamera posteriore di almeno 5 megapixel in grado di registrare video con almeno 25 o 30 fotogrammi per secondo in alta definizione. Controllate accuratamente anche la presenza del flash led poiché in alcuni prodotti non risulta presente. Se lo scopo è quello di scattare molte foto e video il dispositivo dovrà avere almeno 32 GB di memoria integrata, preferibilmente espandibile con schedine esterne di tipo micro SD.

4. Giocare a buoni livelli. I videogiochi sono protagonisti indiscussi di tutti gli app market nei quali presenziano con centinaia di titoli di ogni genere e categoria. Poiché i giochi richiedono potenza di calcolo e memoria a volontà, sarà utile acquistare un prodotto tecnicamente ben equipaggiato. Scordatevi di giocare dignitosamente se non disponete di almeno 2 Gb di RAM e un processore con almeno 4 core abbinati a una discreta frequenza di calcolo. Inoltre, i videogiochi per tablet assorbono molta energia che richiederà la verifica della potenza della batteria che dovrà essere proporzionata alla grandezza e qualità del display con un taglio minimo di 4000 mAh.

5. Ascoltare musica cristallina. A causa delle ridotte dimensioni degli altroparlanti integrati, nei tablet è inevitabile l’utilizzo di cuffie o auricolari di qualità per riprodurre musica in maniera accettabile. Per trasferire musica dal pc al tablet si consideri che i dispositivi con sistema Android consentono di trasferire dati e brani con semplici operazioni di copia e incolla mentre gli iPad di Apple necessitano del software iTunes per sincronizzare musica e creare le Playlist. Per quanto riguarda la musica in streaming il consiglio è di usufruire della connessione wi-fi per memorizzare preventivamente i brani nella memoria del dispositivo, rendendoli disponibili offline per evitare di consumare preziosi dati del nostro abbonamento mobile. In tutti i casi sarà utile acquistare un tablet con 32 GB di storage o slot di espansione della memoria.

redazione


204
2
0
2
 
0

208