5 consigli per allungare la vita alla batteria dello smartphone

Ricaricare frequentemente, tenere lontano dal calore, usare accessori originali: tutte le regole per mantenere funzionante la batteria più a lungo.

Dopo aver scoperto i consigli su come gestire al meglio le impostazioni del telefono e prolungare al massimo la durata della carica del nostro smartphone, è bene imparare le buone regole per mantenere in salute la batteria del telefono, rendendone la vita lunga ed efficiente. Ecco qualche suggerimento pratico.

  1. Ricaricala appena lo acquisti. I nuovi smartphone sono dotati di batteria già caricate parzialmente. Tuttavia è molto importante eseguire una ricarica di almeno 5/6 ore prima di accendere e utilizzare il dispositivo per la prima volta. In questa fase occorre ignorare eventuali messaggi prematuri di ricarica completa poiché dovuti alla mancata inizializzazione della batteria stessa. Seguendo questa semplice procedura si agevoleranno l’efficacia della batteria e la precisione del livello di carica fornito dal telefono.
  2. Non lasciarla scaricare completamente. Contrariamente a quanto si possa pensare, le moderne batterie agli ioni di litio (Li-Ion) non temono le ricariche frequenti come avveniva in passato con il noto effetto memoria, tipico del Nichel. La tecnologia che le caratterizza trae notevoli benefici dal mantenimento costante della carica energetica. Per la serie, più la ricarico e meglio funzionerà. Occorre quindi sfatare il mito secondo il quale uno smartphone, ricaricato in continuazione, possa perdere rapidamente funzionalità ed efficienza. Al contrario sarebbe meglio perdere l’abitudine di ricaricarla all’ultimo istante, quando la percentuale residua di carica è prossima allo zero. Ricaricarla di frequente, anche in modo parziale, significa tenerla in attività e prolungarne la vita. E’ comunque consigliato farla scaricare e ricaricare completamente solo una volta nel corso del mese di utilizzo, perfezionando così la tecnica del suo mantenimento.
  3. Le batterie “scadono”. A tal proposito, ricordiamo che le moderne batterie al litio possiedono una vera e propria scadenza e sono soggette a invecchiamento, anche quando non sono utilizzate. Evitiamo quindi di acquistare inutilmente batterie aggiuntive per poi conservarle in un cassetto al solo scopo di un eventuale utilizzo futuro. Questi dispositivi sono dotati di sensibilità temporale e invecchiano anche rimanendo utilizzate.
  4. Tenere lontano dal calore. Il litio presente nelle batterie ha un nemico temibile e insormontabile, il caldo. A tal proposito, è buona norma conservare il proprio smartphone il più lontano possibile da fonti di calore per prolungare la vita del dispositivo, evitando danni e pericolose esplosioni. Difatti, non è raro leggere sui media di esplosioni di dispositivi con danni agli utilizzatori, causate dalla cattiva manutenzione della batteria. L’esposizione prolungata dello smartphone al sole o alle fonti termiche troppo elevate dimezza la vita della batteria. Occorre prestare molta attenzione anche al caricatore, soprattutto se non originale, poiché se non perfettamente compatibile, potrebbe compromettere la sicurezza e  funzionalità della batteria. Se si prevede di non utilizzare lo smartphone per un lungo periodo, sarebbe utile scollegare la batteria dal dispositivo e conservarla in un luogo fresco e asciutto.
  5. Batteria e caricatore, meglio originali. Quando si parla di chimica ed elettronica è sempre meglio usare accessori originali. Il caricatore per esempio, per operare correttamente deve rispettare determinati requisiti tecnici, coerentemente al tipo di batteria utilizzato.

DAVIDE CAPROTTI
passionetecnologica.it
Davide Caprotti


817
0
4
10
 
0

831