10 consigli per rendere più sicuro il wi-fi di casa

Non solo hotspot pubblici, la sicurezza della rete può essere messa alla prova anche attraverso il wireless di casa: ecco alcune dritte per potenziare il livello di sicurezza della rete domestica.

  1.  Controllare il protocollo di sicurezza utilizzato. Esistono diversi protocolli di sicurezza: “WEP” è il più antico e debole, “WPA” è migliore rispetto a “WEP”, “WPA2” è lo standard di una rete wi-fi sicura e crittografata. Se la rete domestica non è protetta con “WPA2”, accedere alla pagina delle impostazioni del router e configurarla.
  2. Usare una password sicura. Uno degli errori più frequenti nella gestione della rete domestica è utilizzare la password preimpostata (che in molti casi è “admin” o “1234”). Modificare la parola segreta, scegliendone una sufficientemente complessa.
  3. Disabilitare la gestione in remoto del router. Solitamente la gestione remota del router è disattivata per impostazione predefinita: verificare che sia così e in caso contrario disattivare la funzione di gestione da remoto, che può esporre la propria rete wi-fi a occhi indiscreti.
  4. Proteggere il proprio ID. Di norma un router wireless trasmette a chiunque l’ID della rete wi-fi. Disattivare quest’opzione attraverso la casella corrispondente nelle impostazioni permette alla propria rete di non essere individuata facilmente. In questo caso, però, si dovrà digitare il codice ogni volta che il dispositivo si connette alla rete.
  5. Non usare la rete “guest”. A meno che non la si utilizzi, disabilitare la rete “guest”, cioè la rete che viene usata per consentire ad eventuali ospiti l’accesso alla propria connessione wireless.
  6. Non connettere più dispositivi tra loro. I router wireless più moderni supportano anche diversi protocolli per connettere automaticamente i dispositivi tra loro. Disattivando ciò che non si usa si riduce il rischio occhi indiscreti.
  7. Aggiornare i firmware. Il firmware è un programma che permette al dispositivo di funzionare, mettendo in contatto hardware e software. Periodicamente aggiornare i firmware dei router, scaricandoli dai siti ufficiali delle case produttrici, per limitare la vulnerabilità della propria rete.
  8. Sistemare il router in un punto strategico. Il segnale di una rete senza fili si propaga in tutte le direzioni. Se il router si trova accanto al muro che separa il proprio appartamento da quello del vicino, è probabile che il segnale arriverà anche lì. Allontanare il router dalla strada e dai punti in comune con altre case.
  9. Disattivare il segnale wi-fi se non lo si usa. Se non si usa la rete senza fili e ci si connette a Internet via cavo, disattivare il wi-fi del router: una rete cablata è molto più sicura. Se ci si assenta per un lungo periodo, spegnere il router.
  10. Usare un antivirus sempre aggiornato. Altra buona soluzione è l’uso di un software antivirus con un database di malware sempre aggiornato.

In collaborazione con



redazione


683
11
2
10
 
0

706